Europa a 16 anni

“Nonostante” con Eugen Ruge

La lettura del libro In tempi di luce declinante di Eugen Ruge ha suscitato molte domande riguardo al suo messaggio. Durante l’incontro abbiamo posto delle domande a proposito del libro, dell’Europa e della parola Nonostante. Questa, per noi, ha un’ ambivalenza molto importante nel discorso Europa. Il libro rappresenta il vocabolo  alla perfezione, dato che parla di una famiglia molto complicata nella quale i vari membri non sono felici ma sono

Le prime impressioni al Salone: la carta è viva

La carta è viva! Così penso di poter riassumere le prime emozioni provate una volta entrato nel “Salone Internazionale del Libro” Una volta entrato in questo mondo, che appare un mondo parallelo e disinteressato al dilagante male presente nel nostro, sembra di separarsi dall’impossibilità di dialogo e confronto che si ha mentre si legge per diventare parte di un “habitat” in cui ogni stimolo permette di confrontarsi e di instaurare

Raccontare l’Europa a 16 anni

Andrea Bajani è ormai uno di casa al Salone del libro di Torino. Il suo progetto, nato come Vocabolario allargato, quest’anno si internazionalizza in Europa a 16 anni. Tredici ragazzi delle superiori di Torino ed altrettanti coetanei berlinesi hanno collaborato all’individuazione di dieci parole significative per definire l’Europa di oggi: Pelle, Tangram, Àncora, Nonostante, Sipario, Stormo, Magnete, Chioccola, Brace, Circo. L’incontro di ieri è stato dedicato alla parola pelle (con

Recensione: Una stella incoronata di buio: storia di una strage, di Benedetta Tobagi

28 maggio 1974: l’intera storia si incentra su una semplice data. È il giorno della strage di Piazza della Loggia, a Brescia. A provocare il disastro fu una bomba, nascosta in un cestino dei rifiuti; quando esplose, la piazza era gremita, di militanti politici, di attivisti, di semplici cittadini, che si erano radunati per manifestare contro il terrorismo fascista che in quel periodo aveva colpito la città. Erano loro le vittime designate: il bilancio fu di

Il Naufragio di Alessandro Leogrande: una recensione

“Il Naufragio” di Alessandro Leogrande non è solamente un libro riguardante  una tragica pagina della storia del nostro paese, ma anche una lente di ingrandimento sul sistema giuridco e sulla burocrazia dello Stato italiano, che a differenza di quanto si possa credere non son privi di difetti. Il vicedirettore de “Lo Straniero”, rivista mensile di divulgazione artistica, culturale, scientifica e sociale, partendo dal naufragio della “Kater i Rades” ripercorre infatti fedelmente i passaggi giuridici e