venerdì 10 maggio 2019

Salvare l’ambiente per salvare noi stessi

“Uffa che caldo!”. Vi sembrerà strano se pensiamo alle temperature degli ultimi giorni, ma purtroppo è la pura verità. Infatti il clima sta drasticamente cambiando, i gradi sono sempre in aumento e negli ultimi mesi ne abbiamo avuto conferma e le conseguenze sono infinite. Come ci racconta Gianumberto Accinelli, gli insetti stanno invadendo le nostre città: si stanno formando delle vere e proprie oasi tropicali anche in Italia, che stanno

Interrogarsi sull’Amore

Non sempre gli scrittori sono consapevoli di quanto ciò che scrivono parli di loro. I dubbi sottintesi, le fragilità camuffate non sfuggono all’occhio del lettore attento: un piccolo dettaglio cattura la sua attenzione e diventa un rompicapo da risolvere, l’indizio di una entusiasmante caccia al tesoro che lo avvicina sempre di più al modo di sentire e di pensare dell’autore.  Qualche volta, lo porta addirittura oltre. Qualcosa di simile deve

Facciamo valere i nostri diritti!

I bambini parlano diritti (o): questo è l’incontro a cui abbiamo partecipato noi ragazzi Fuorilegge del Bookblog. I relatori presenti, tra cui Filomena Albano, Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Carlo Carzan e Sonia Scalco, hanno discusso dei diritti dei bambini e degli adolescenti con lo scopo di dare loro voce.  L’incontro ha preso vita dalle domande dei ragazzi di varie scuole di tutta Italia. “Come è nato il ruolo di garante?”, a

La stella di Andra e Tati

“Abbiamo vinto noi” afferma con sicurezza Tatiana Bucci (La stella di Andra e Tati, DeA), mentre racconta con orgoglio di come lei e sua sorella Andra siano sopravvissute alle atrocità patite ad Auschwitz. Ancora oggi Tatiana non riesce a spiegarsi come ciò sia potuto accadere; è certa che l’esperienza vissuta l’ha costretta a maturare precocemente, senza mai farle perdere del tutto, però, la gioia di vivere e di giocare propria

Puoi scegliere la tua identità?

Fin dove l’identità è una scelta? Viene imposta dagli altri oppure è un dogma sociale? Sono queste le tematiche affrontate da Björn Larsson nel romanzo La lettera di Gertrud presente al Salone venerdì 10 maggio. Ambientato in un Paese europeo indefinito, il protagonista Martin Brenner, uno scienziato genetista, si ritrova a fare i conti con le sue vere origini, diverse da quelle che pensava di aver sempre avuto. Infatti, in seguito alla morte

La città del sogno di Nina Zilli

Dopo la musica, Nina Zilli, cantautrice italiana, ha deciso di celebrare la sua passione per un’altra forma d’arte, il disegno. Cosí nasce “Dream City”, la prima graphic novel dell’artista. Dream city è la città delle cose incompiute in cui protagonista è il sogno. Il libro è strutturato come una guida: troviamo infatti una mappa della città con i suoi accenni storici. In particolare vengono descritti i quattro quartieri che la

240 battiti al minuto

“Non conta quanto ci hai messo a scrivere un libro, ma quanto c’è dietro”. Questo è il pensiero da cui nasce “240 battiti al minuto”, il nuovo libro di Daniel Di Schüler edito da Albe Edizioni. Narra la storia di una famiglia, composta da uno scrittore, una matematica, un ragazzo super sportivo e una ragazzina punk che cerca di creare una band, che accoglie in affido un bambino,  Amir, che ha vissuto

Il diavolo è un giovane seducente

Quello del fascismo è sicuramente un tema ancora molto attuale, nonostante faccia parte del nostro passato, come si può ben vedere dagli eventi degli ultimi giorni. A proposito di questo periodo buio della nostra storia hanno parlato – durante la conferenza ” Che cos’è il fascismo?” – alcuni scrittori e storici. Uno degli argomenti trattati, affrontato dallo scrittore Claudio Vercelli nel suo libro Neofascismi, è la caratteristica, propria del fascismo, che

Il nostro scontento – cinque storie

Venerdì 10 maggio, nella Sala Blu del Salone, ci siamo incontrati con cinque scrittori per parlare di un progetto realizzato per Tre Soldi della Rai. Marino Sinibaldi, il direttore di Radio 3, spiega che l’iniziativa viene presa nel 2016, quando ci si accorge degli “invisibili”, ovvero tutte quelle persone “allontanate dalla narrazione”, quelle che soffrono e sono state abbandonate e delle quali non sentiamo parlare nemmeno nei libri. Cinque autori

La dittatura cilena nella vita delle persone: Nona Fernández si racconta

Il colpo di stato del 1963 in Cile e la conseguente dittatura di Augusto Pinochet sono il filo rosso che legga le opere di Nona Fernández, scrittrice e sceneggiatrice cilena. Questo “buco nero” etico e morale nella storia del Sudamerica segue l’autrice come un’ombra e si insidia nei suoi romanzi che lei lo voglia o meno, perché tutto ciò che Nona scrive è imprescindibilmente filtrato da ciò che ha vissuto.