20 maggio 2017

Cosa saremo poi: come si torna a vivere

Come mai gli autori italiani non propongono libri per ragazzi che affrontino il tema del cyberbullismo? Questo è l’interrogativo che ha posto la casa editrice Lapis a Luisa Mattia ed è proprio da quella domanda che parte l’idea del libro “Cosa saremo poi”, scritto in collaborazione con lo psicoanalista Luigi Ballerini, presentato oggi sabato 20 maggio al Salone del Libro di Torino. La risposta è molto semplice: il tema è

Nient’altro che letteratura

Mircea Cărtărescu, poeta e scrittore rumeno, è in grado di costruire mondi totalmente diversi dal nostro nella mente dei lettori: così Andrea Bajani, scrittore italiano, ha presentato il protagonista dell’incontro tenutosi il 20 maggio al Salone Internazionale del Libro di Torino. Come è possibile, si chiede Bajani, riuscire ad ambientare una storia nella testa del lettore steso? Cărtărescu afferma di non aver scritto i suoi libri: è stata la sua mente. Per

Del dirsi addio

Nel primo pomeriggio di sabato 20 maggio, nella Sala Rossa, è stato presentato l’ultimo libro di Marcello Fois: Del dirsi addio. La scrittrice spagnola Alicia Giménez-Bartlett, ospite dell’autore, ha definito questo libro come “un cambiamento radicale dell’autore”. Infatti, dopo undici anni nella stesura del suo celebre romanzo Stirpe, Fois ha recuperato il suo stile iniziale di scrittore di noir uscendo dalla sua zona di conforto creatosi negli anni precedenti. La storia

Oh mamma!

“La famiglia naturale non esiste e non è il legame di sangue a costituirla, ma la comunicazione tra i membri di questa”. Così Laura Pigozzo inizia la presentazione del suo nuovo libro Mio figlio mi adora. In queste pagine l’autrice argomenta la propria tesi su cosa significa essere madre. Una delle prime questioni affrontate è quella del legame “claustrofilico”, che caratterizza molte famiglie al giorno d’oggi, queste si chiudono in

Caravaggio secondo Milo Manara

Il fumetto non ha un genere, ma è un mezzo narrativo che contiene tutti i generi. “Una narrazione per immagini che non costa niente”. Con queste parole il fumettista Milo Manara ci descrive cosa rappresenta per lui il fumetto. Questo infatti nasce da un’idea libera che può diventare immagine senza produttori cinematografici, ma semplicemente attraverso un disegnatore. Per provocare il nostro ospite, Luca Raffaeli legge una citazione di Leonardo Da

C’è qualcuno là fuori?

Torino, 20 maggio 2017 Siamo soli? È l’angosciante domanda a cui la scienza cerca risposta a partire dai primi avvistamenti, avvenuti negli anni ’40. Ora, nel XXI secolo, le scienze hanno in parte le carte in regola per replicare ai quesiti dell’umanità. Che aspetto avrà il pianeta che ospita le potenziali nuove vite? L’uomo presuppone erroneamente che sia necessario un pianeta simile alla Terra e ai suoi elementi; in realtà,

Legalità: educare leggendo

Il Gruppo BILL, formato da editori, associazioni e magistrati ha creato una bibliografia per educare i giovani alla legalità, raccolta nel volume edito da Giannino Stoppani BILL, biblioteca della legalità. Alla presentazione nello Spazio Book del Salone – nell’ambito degli incontri per insegnanti, bibliotecari ed educatori (Educare alla Lettura) – Della Passarelli di Sinnos Editore ha affermato che questa bibliografia nasce dalla necessità di diffondere tra i ragazzi i concetti di libertà,

Come una vecchia canzone

Torino, 20 maggio 2017 Omaggio a Kent Haruf Le voci avvolgenti di Licia Maglietta ed Andrea Vitali, assieme alla testimonianza di Fabio Cremonesi, sono in grado di portare lontano, persino tra i paesaggi rurali della cittadina di Holt, una città di donne e uomini, bambini ed anziani, in cui si lavora, si vive, si fa l’amore. Una città che è sfondo delle vicende intime e stra-ordinarie, di persone comuni, in

Sgamiamo le bufale!

“L’invenzione di Google, equivale a quella della stampa” con questa citazione di Roberto Vacca, il giornalista Gianluigi Bonanomi ha iniziato il laboratorio sull’uso corretto della tecnologia moderna, sui vari trucchetti per cercare informazioni su Internet, sulle bufale che girano sul web e su come smascherarle facilmente. Ha mostrato agli spettatori i dieci punti fondamentali, pensati da Roberto Trinchero, per identificare una bufala, di cui uno dei più importanti è verificare la validità