19 maggio 2017

Donne guerriere

Oggi, 19 maggio 2017, la Sala Blu del Salone Internazionale del Libro di Torino, ha accolto la scrittrice Luciana Capretti e la giornalista e docente di origine italo-iraniana Farian Sabahi, per presentare il loro nuovo libro “La jihad delle donne”, in cui vengono descritte un gruppo di donne che combattono per la parità di genere nell’Islam. Le due scrittrici sono state affiancate dall’attrice Monica Guerritore e dal giornalista Umberto La

Saremo come sapremo

L’incontro che si è tenuto dalle 17.30 del 19 maggio 2017 presso la Sala blu del Salone del libro di Torino si è svolto come dialogo attivo degli scrittori del libro “Come saremo” con gli uditori. Il testo è stato scritto a quattro mani e tratta dell’evoluzione della tecnologia a pari passo con quella dell’umanità, per questo si è parlato di co-evoluzione. Dopo l’introduzione del libro da parte della moderatrice,

Così va il mondo per Gianni Minà

E’ Gianni Minà a presentarci il suo nuovo libro “Così va il mondo” oggi in Sala Incontri. Il co-autore Giuseppe De Marzo, accanto a lui, ce lo descrive come uno dei giornalisti più preparati e informati che hanno attraversato cinquant’anni di storia non solo del nostro paese, ma dell’intero continente, conoscendo personaggi che hanno cambiato la storia o hanno cercato di cambiarla. Presenti all’incontro anche Livio Pepino, direttore editoriale del gruppo Abele che ha

Ho una balena nella testa!

Dal 2000  Antonio Jorge Goncalves disegna volti di persone incontrate sulla metropolitana, in più di sedici città nei cinque continenti. Ma qualcosa è cambiato: con l’arrivo di sua figlia ha sentito il bisogno di dedicare più tempo a raccontare, scrivere e disegnare storie, non solo per lei, ma per tutti i bambini che avessero voglia di ascoltarle. Editi da Equilibri “Pancia di balena” e “Voglio la mia testa” sono i

Diritti senza confini

Il concorso Lingua madre ha premiato anche quest’anno le migliori fotografie e i migliori libri scritti in italiano da immigrati. Tra le vincitrici ha preso parte all’incontro di Venerdì 19 maggio Luisa Fernanda Guevara. Insieme a lei erano presenti anche Lucia Ghebreghiorges, che attualmente lavora presso l’associazione Save the Children, e Ivana Roagna, avvocatessa e studiosa del diritto internazionale. Insieme hanno parlato del loro viaggio migratorio verso l’Europa, trattando temi importanti

Il Salone ospita Amitav Ghosh

Torino, 19 maggio 2017 Dopo intensi sforzi preparativi e organizzativi, il Salone del Libro ospita calorosamente Amitav Ghosh, scrittore, giornalista e antropologo indiano. In questa occasione l’autore ha presentato il suo ultimo libro, The Great Derangement: climate change and the unthinkable o, per dirla all’italiana, La grande cecità: il cambiamento climatico e l’impensabile. Del tutto originale la scelta di una lettura in lingua inglese precedentemente selezionata da dedicare al suo

Rocco Schiavone: pulvis et umbra.

Antonio Manzini è uno degli scrittori di gialli più in voga nel panorama editoriale italiano. E’ inoltre un attore, sceneggiatore, regista e appassionato di arte. Il suo detective, Rocco Schiavone, è un uomo burbero, manesco, ma al contempo estremamente affidabile. È un vicequestore della polizia di Roma che viene trasferito in Val d’Aosta dopo aver picchiato quasi mortalmente uno stupratore seriale, figlio di un politico molto influente deciso a fargliela

Le Pillole – 19th May

Le Pillole – 18th May Cosa è successo oggi al Salone? Ecco il nostro riassunto! Quali sono i nostri confini? Come possiamo superarli? Vi aspettiamo fino a Lunedì 22 Maggio a Lingotto Fiere – Torino. Video realizzato da Gabriele Druetta con Anna Civalleri e Giulia Ambrosini. Grazie a Carioca per i bellissimi colori! Gabriele Druetta, Anna Civalleri e Giulia Ambrosini, Liceo Vittorio Alfieri – Torino.

Il successo non dipende dal talento

La scrittrice, sceneggiatrice e attrice  francese Yasmina Reza, di solito restia a concedere interviste, ha permesso a Cristiana De Stefano, di intervistarla oggi al salone del libro, in vista della pubblicazione del suo nuovo romanzo. La stessa autrice ha definito il suo libro con la frase: “Non posso definire bene la mia scrittura in generale, è un po’ di tutto”. In questo modo il romanzo acquista l’aggettivo di “inqualificabile”. L’esordio del sua

Idea che diventa confine

Marco Aime oggi al Salone del Libro di Torino ha criticato severamente il pensiero degli uomini occidentali. “Se noi guardiamo la  terra dal cielo non vediamo nessun confine”; si riescono infatti a vedere solo grandi distese di terra e di mare. La natura crea confini naturali, ma questi sono sempre attraversabili; essi diventano poi culturali, creati dall’uomo che attribuisce alla natura “uno statuto giuridico”, utilizzandolo come scusa. La storia aiuta a