Salone del Libro 2017

Il lupo è alla porta

“Cappuccetto Rosso 2: la vendetta del lupo” questo potrebbe essere il titolo del libro di Melvin Burgess, scritto trent’anni fa, ma tradotto solo ora in Italia per Equilibri. Burgess racconta che in Scozia e in Inghilterra il lupo, secoli fa, è stato cacciato fino all’estinzione ed è ancora oggi visto come un mangiatore di bambini e nonne, nonostante gli attacchi all’uomo siano molto rari. “Il grido del lupo” è un

Christophe Léon, un autore da scoprire.

“Bisogna essere pronti a tutto quando si legge Christophe Léon”: così Eros Miari apre l’incontro di oggi con l’autore francese. Ascoltandolo abbiamo capito che Léon non è così spericolato e imprevedibile come ce lo saremmo aspettati leggendo i suoi libri, ma è una persona simpatica, disponibile e a cui piace parlare con i ragazzi, condividendo le sue esperienze. Ci ha infatti raccontato come è diventato scrittore, passando da un mestiere all’altro:

Ripartendo da Don Milani

“Lettera ad una professoressa” di Don Milani compie 50 anni: anni di riforme e cambiamenti, nonostante i quali il libro continua ad essere più che mai attuale. I problemi sono infatti ancora gli stessi per i cosiddetti “allievi con gravi difficoltà”. È a loro che prestano la voce Gaia Guasti e Andrea Schiavon nei loro libri, “Lettere di un cattivo studente“ (Camelozampa) e “Don Milani. Parole per timidi e disobbedienti.” (ADD editore), presentati

Il nemico

“E se poteste interrompere una guerra, che cosa fareste?” È questa la domanda intorno a cui ruota l’intero laboratorio, organizzato dall’Associazione Città Incantata che si occupa di progetti culturali attraverso la lettura. La domanda si ispira a “Il nemico” di Davide Calì e illustrato da Serge Bloch (Terre di Mezzo),  un albo rivolto agli adolescenti; i conduttori dell’incontro infatti sostengono che i libri illustrati si possono proporre a una fascia d’età molto vasta

Epico questo booktrailer!

I booktrailer possono aiutare i ragazzi ad avvicinarsi alla lettura? “Quando sono realizzati dai ragazzi per altri ragazzi in genere possono essere molto utili”. È stata questa la risposta di Sergio Fergnachino, dell’Associazione Videocommunity che, insieme a Angelo Artuffo, ha organizzato un laboratorio interattivo per ragazzi nella Biblioteca Digitale. Nel corso di questo incontro erano presenti gli studenti di prima media della provincia di Asti che si sono avvicinati al poema

Il viaggio di Amal

“Amal in arabo significa speranza”. Lo scrittore siciliano Marco Rizzo apre così l’incontro di presentazione del suo nuovo libro: “L’immigrazione spiegata ai bambini. Il viaggio di Amal” (Becco Giallo).  Poi parla ai bambini presenti della mafia, l’associazione criminale coinvolta anche in traffico di persone, soldi, armi e sostanze stupefacenti su larghissima scala e nasce  a scopo di guadagno. Il libro ha come protagonisti quattro animali: Amal, una gatta nera come

Eternità, anche per gli animali

Vita dopo la morte: di storie  che ne parlano ce ne sono a bizzeffe, ma nessuna che accenni dell’aldilà degli animali. Il romanzo “Il giardino dei musi eterni”, di Bruno Tognolini (Salani), tratta proprio di questa tematica. Ma perché è intitolato così? Lo scrittore lo ha spiegato oggi al Salone del Libro di Torino, in una sala affollata di adolescenti: nel giardino esistono realtà che non ci sono da nessun’altra parte;

Lisbeth e il giardino dei fiori incantati

Sapete chi è Lisbeth? E’ la protagonista del nuovo libro di Mavis Miller, “Lisbeth e il giardino dei fiori incantati” (De Agostini) , la continuazione del precedente “Lisbeth e il segreto della città d’oro”, presentato al Salone lo scorso anno. E’ una ragazza che, a differenza di tutti i Lucenti, cioè gli abitanti della Città d’Oro, non ha i fili d’oro nei capelli e non sa volare. Per questo è costretta a partire,

Sfogliando a maggio pagine di memorie

Perché in una giornata di maggio calda e afosa ci ritroviamo in una stanza del Salone del Libro ancora più calda e afosa a parlare della shoah? Il 27 gennaio, per legge giornata della memoria, è ancora lontano. La risposta ce la dà Daniele De Luca direttore della rivista “Pagine di Memoria” nella presentazione del primo numero, tenutasi al Salone del Libro: bisogna andare oltre quella giornata, oltre le testimonianze, oltre i

Inseguendo la giustizia

Una vita intera dedicata alla giustizia e al suo corretto funzionamento: è quella di Raffaele Guariniello, procuratore e magistrato, che si racconta nel suo nuovo libro “La giustizia non è un sogno” presentato oggi al Salone del Libro in un dialogo con il giornalista Marco Imarisio. Nel libro e durante l’incontro Guariniello ripercorre le sue inchieste, da quelle più particolari a quelle in cui è stato più criticato per il