Cronache letterarie

13 Lingue per Primo Levi.

L’associazione studi internazionali Primo Levi a distanza di due anni dalla prima presentazione ripropone “La nostra lingua manca di parole”, iniziativa nata per permettere una comune condivisione dei testi di Levi. Il fattore che rende unica questa idea è dato dalla lettura ad alta voce di alcune parti dei libri dello scrittore torinese in diverse lingue, eseguita da giovani madrelingua, integrati nella comunità italiana. Sono state scelte 13 delle ben

Cosa può uscire da una scatolina?

Può un enorme elefante giallo uscire da una minuscola scatoletta rossa? Sì, se la scatola in questione è magica, come quella di “GRANDE, piccolo, CoSì CoSì”, il libro scritto da Guido Quarzo e illustrato da Ilaria Urbinati. Colorato e divertente, l’albo edito da Notes vede come protagonista Margherita, una bimba che – come ci rivela l’illustratrice – richiama lei stessa da piccola, allegra, molto curiosa e sbarazzina. Trovata una piccola

Monetica

Due giorni fa è uscito “Il costo della vita” un reportage su l’incendio del 1987 nel cantiere navale di Ravenna in cui morirono 13 operai, la cui maggioranza lavorava in nero. Per questo Angelo Ferracuti è stato invitato per parlare di “Monetica”. Monetica indica la tendenza a giudicare le persone attraverso i loro soldi e il loro guadagno e a sostituire un’etica morale con un’etica del denaro. La parola può

Droga: parliamone.

Per presentare il problema della droga non bastano un tampone al vago sapore di menta e una mascherina per garantire l’anonimato (neutro: niente genere). Affrontare una discussione significa interrogarsi sulle cause prime di un fenomeno, studiarne il percorso, analizzarne le conseguenze ultime. Capire chi sono i mandanti, le vittime, i prestanome. La droga è un problema finché la si considera tale. Don Gino Rigoldi e Marco Casciari ne hanno una

Ballerini sul Ghiaccio

Cosa accadrebbe se i protagonisti della serie Scuola di danza e Tre amiche sul ghiaccio si incontrassero? Lo raccontano le autrici Aurora Marsotto e Mathilde Bonetti ai ragazzini che le hanno incontrate e intervistate al Salone del libro. “Nei miei libri amo trattare argomenti che si ispirano alle cose che mi piacciono, come il pattinaggio”, dice Mathilde. “Per me è appassionante scrivere, adoro il mio lavoro, perché mi soddisfa e mi rende felice,

SalTo: l’app del salone

Ha riscosso quest’anno un grande successo l’app del salone, sono più di 4.600 le persone che l’hanno scaricata. Semplice ed immediata, l’applicazione accoglie il pubblico all’interno del Salone presentando il programma e gli incontri delle giornate. Permette di orientarsi facilmente con la mappa, rammenta le conferenze a cui si è interessati e dà spazio alle riflessioni personali che vengono inviate agli organizzatori.  Ma quanto è utilizzata veramente? Girando per il

Figlie Dell’ Iran

Non si sente parlare spesso di Iran, eppure la condizione ad oggi nel paese è davvero drammatica. La democrazia è infatti impedita dal regime degli Ayatollah, il cui potere si rafforza ogni giorno calpestando i diritti e la dignità di donne, giovani, operai e di tutti coloro che non credono nella fede islamica. Rezi Olia, membro del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana, è un artista, pittore e scultore, impegnato nella

Nella vita c’è bisogno di parole!

“Il libro è pieno di parole!”  “In che senso?” “Ci sono tante parole che non conoscete, e questa è una cosa importante. Perché più parole conoscete, più riuscite a dire chi siete.”  “E lei ha una parola preferita?”  “Devo dirvi che è difficile scegliere, perché io sono innamorata delle parole. Ma c’è una parola che mi piace più delle altre: leggere.”   L’incontro con Mariapia Veladiano, autrice di  Messaggi da

Una Scimmietta per i Diritti delle Bambine

“IO SONO QUI!”…. Così grida la scimmietta Tendra per farsi conoscere…. Ed è proprio così che incomincia l’incontro con la scrittrice Sabina Colloredo, che, nonostante il frastuono della fiera e un pubblico molto vivace, è riuscita a coinvolgere anche i bambini più piccoli, facendoli entrare nel racconto e immedesimare nella protagonista, appunto la scimmietta Tendra, che nonostante i suoi sforzi continua ad essere ignorata dagli altri animali della savana. “Chiudete

Digitale o cartaceo?

La versione digitale di un fumetto può forse rimpiazzare quella cartacea? Francesco Savino, il presentatore dell’incontro di Comics, al DigiLab, sostiene di no. Il fumetto in digitale ha un’alta qualità, permette di risparmiare spazio, ma la struttura della storia cambia, la lettura è velocizzata, perché i fumetti appaiono sullo schermo a cascata. Ai bambini coinvolti nel laboratorio è stato fornito un iPad a testa. All’inizio hanno fatto insieme un’esplorazione guidata nel