Incontri al Liceo Ariosto Ferrara

Michela Marzano e Nadia Terranova: un dialogo tra libri e autrici

I libri parlano – non solo con il lettore, ma anche fra loro. Come Addio Fantasmi di Nadia Terranova e Idda di Michela Marzano, due romanzi usciti a pochi mesi di distanza che, inaspettatamente, hanno più punti in comune di quanti si potessero immaginare. È dunque per rendere esplicito questo dialogo che il 21 febbraio scorso le due autrici hanno incontrato i ragazzi del progetto Galeotto fu il libro… del

Fare i conti con la memoria per ritrovare sé stessi

È possibile rinnegare una memoria? Costruire un’identità strappata alle radici? Queste le domande attorno alle quali si costruiscono gli ultimi romanzi di Michela Marzano e Nadia Terranova. Due donne con un passato difficile che rinnegano la famiglia per fuggire al dolore, ma che sono costrette a tornare alle origini per fare i conti con la loro vera identità. Così sono Alessandra e Ida, le protagoniste rispettivamente di “Idda” e “Addio

Corpi che resistono: la resistenza ai tempi di Bolsonaro

“Chi e perché ha fatto uccidere Marielle?” Questa è la domanda che ancora assilla Mônica Benício, attivista e femminista brasiliana ed ex-compagna di Marielle Franco, consigliera comunale di Rio de Janeiro assassinata il 14 marzo 2018. Un anno e mezzo è passato da quella notte, un anno e mezzo di buio e rinascita, durante il quale Mônica ha viaggiato per il mondo portando il messaggio di Marielle e sollevando una

Autori invisibili allo scoperto

Esiste un uomo, un uomo che si nasconde tra le pagine dei libri che leggiamo. Il suo sospiro aleggia tra le parole, i suoi pensieri risuonano sommessamente, la sua curiosità, devozione ed espressività balenano all’improvviso davanti ai nostri occhi, per un istante soltanto, prima di scomparire di nuovo nella tranquilla oscurità. Costui è l’autore invisibile del libro: il traduttore. Il traduttore vive nell’ombra ma, al contrario, il lavoro che con

Il Liceo Ariosto incontra Grazia Deledda

Una intervista al premio Nobel Grazia Deledda. E’ stato questo il compito dei ragazzi del Liceo Ariosto durante l’incontro con l’autore di  venerdì 1 marzo.  Questo grazie alle parole del Professore Marcello Fois e alla sua opera teatrale in tre atti Quasi Grazia in cui l’autore compie un excursus della vita della scrittrice attraverso tre momenti fondamentali: la partenza da Nuoro, la consegna del premio Nobel e la malattia. Attraverso l’intervista i ragazzi

“Fiamme gemelle”: il Professor Neri al Liceo Ariosto

L’1 Marzo 2019, in occasione della settimana classica, il Professor Camillo Neri, docente di lingua e letteratura greca all’Università di Bologna, è stato relatore di un incontro con i ragazzi del Liceo Ariosto di Ferrara dal titolo “Fiamme Gemelle, storia di un (possibile) rapporto intertestuale”.  Saffo e Catullo: Neri mette in evidenza lo stretto collegamento che intercorre tra la lirica greca e quella latina, il carme 51 di Catullo viene spesso

Non smettere mai di inseguire i propri sogni: incontro con Isabella Mattazzi

Il 16 Gennaio, presso il Liceo L. Ariosto di Ferrara, si è tenuto un incontro con Isabella Mattazzi, docente universitaria presso l’ateneo di Ferrara, traduttrice e critico letterario. L’intervista è stata diretta dai ragazzi di Galeotto fu il traduttore, che hanno rivolto delle domande all’ospite sulla traduzione da lei curata del romanzo Riccardin dal ciuffo (Voland, 2018) di Amélie Nothomb e sulle sue relazioni con Amélie Nothomb, in vista dell’incontro

Rosa Sauer incontra il Liceo Ariosto

Il 15 febbraio di quest’anno, i ragazzi del liceo Ariosto hanno ospitato al teatro Boldini uno degli eventi del progetto Galeotto fu il libro. L’ospite di quest’incontro è stata Rosella Postorino, vincitrice del Premio Campiello 2018 con il romanzo Le Assaggiatrici, che ha ispirato numerose domande e persino due sviluppi alternativi. Il romanzo narra di Rosa Sauer, donna tedesca scelta come Assaggiatrice di Hitler tra le abitanti di Gross-Partsh, località della Prussia orientale. La

I nomi epiceni di Amélie

Amélie Nothomb, scrittrice deliziosa e ironica, ha presentato il suo ultimo romanzo Les prénoms épicènes il 27 febbraio, presso il Salone d’Onore della Pinacoteca Nazionale a Palazzo dei Diamanti (Ferrara). L’incontro aperto al pubblico è stato moderato dalla prof.ssa Isabella Mattazzi, sua traduttrice e docente del Dipartimento di Studi Umanistici di Unife. Alcuni studenti del Liceo L. Ariosto e di Unife hanno poi potuto rivolgere all’ospite alcune domande. Tutta l’intervista è stata

Parola d’ordine “leggere”: il nostro “Read More”

Un progetto europeo di promozione della lettura https://readon.eu/en/home , una proposta che sembra una sfida a un pregiudizio: si possono dedicare quotidianamente venti minuti alla lettura libera ricavandoli dall’orario di lezione curriculare? La convinzione di molti docenti è che si possa, ma altrettanti sono i quelli che, scandalizzati, ritengono quei venti minuti una perdita di tempo, una vacanza gratuita, inadeguata ad una scuola seria. E così l’adesione a un progetto