Adozioni speciali

L’IPSAR festeggia il 28 Aprile con lo scrittore Piergiorgio Pulixi- Progetto “Adotta uno scrittore”

In coincidenza con le celebrazioni per  Sa Die de sa Sardigna gli studenti della classe 5 articolata (enogastronomia-accoglienza) hanno potuto incontrare lo scrittore Piergiorgio Pulixi; l’emergenza “coronavirus”, infatti, non ha fermato la didattica, né tantomeno il progetto, partito ad inizio anno scolastico e riadattato in corso d’opera. L’ iniziativa  Adotta uno Scrittore, progetto del Salone Internazionale del Libro di Torino, offre a studenti e studentesse l’opportunità di confrontarsi direttamente con

Piergiorgio Pulixi

Nato a Cagliari nel 1982. Fa parte del collettivo di scrittura Sabot creato da Massimo Carlotto, di cui é  allievo. Insieme allo stesso Carlotto e ai Sabot ha pubblicato il Perdas de fogu (Edizioni E/O 2008), e singolarmente il romanzo sulla schiavitù sessuale Un amore sporco, inserito nel trittico noir Donne a perdere (Edizioni E/O). Nel 2016 gli viene assegnato il Premio Serravalle Noir. Casa di Reclusione di Alghero – 

Adozioni universitarie

Mauro Covacich, adottato dall’Università degli Studi di Torino, è tra gli scrittori che più hanno meritato l’attenzione critica negli ultimi quindici anni. Triestino classe 1965, ha scritto molti importanti romanzi, tra questi: La sposa (Bompiani), L’amore contro (Mondadori) e l’ultimo Di chi è questo cuore (La nave di Teseo). Alla neo-adottante Università del Piemonte Orientale andrà Paolo Nori, autore di romanzi, fiabe, discorsi e traduttore di opere dal russo; i suoi ultimi due lavori sono La grande Russia portatile. Viaggio

Adozioni nelle scuole degli istituti carcerari italiani

Lo scrittore Fabio Geda verrà adottato dalla Casa di Reclusione Rodolfo Morandi e dagli studenti dell’IIS Soleri Bertoni di Saluzzo e dell’Arimondi Eula di Savigliano. Autore del best seller Nel mare ci sono i coccodrilli (Baldini+Castoldi), si è occupato per anni di disagio giovanile, esperienza che ha spesso riversato nei suoi libri, come nell’ultimo romanzo Una domenica (Einaudi). Chiara Valerio, scrittrice, saggista ed editor, è ospite della Casa Circondariale Lorusso

Immagini, pensieri e scritte dei ragazzi della Casa Circondariale Antonio Santoro di Potenza

I ragazzi della Casa Circondariale Antonio Santoro di Potenza, Istituto Penale per Minorenni Emanuele Gianturco hanno adottato lo scrittore Gaetano Cappelli. Per raccontare la loro esperienza hanno raccolto una serie di immagini, pensieri e scritte che si possono leggere sfogliando la gallery. Leggi anche che cosa ha scritto Paola Perrone, la professoressa referente del progetto

Considerazioni emerse durante l’incontro con l’adottato Mario Calabresi

Considerazioni emerse dai ragazzi della Casa di Reclusione San Michele di Alessandria, Istituto di Istruzione Superiore Saluzzo-Plana, in seguito all’incontro con il giornalista Calabresi Per alcuni, dal libro letto si possono trarre i seguenti insegnamenti e stimoli: Bisogna avere un obiettivo e un sogno da realizzare, essere ottimisti anche nella sventura e mantenere comunque sempre la voglia di vivere Prodigarsi per gli altri aiuta: dando ricevi Per altri si tratta di

Evelina Santangelo racconta la sua adozione alla scuola carceraria di Bona Ucciardone di Palermo

Leggi il resoconto della scrittrice adottata Evelina Santangelo e di Maria Conti, la professoressa referente del progetto Incontrare i detenuti della Quinta sezione dell’Ucciardone e discutere con loro del mio romanzo è stato un po’ come passare ai raggi x Da un altro mondo riguardo ad alcuni aspetti cruciali. Dopo il primo incontro in cui ho fatto una sorta di «mappatura» del romanzo, cercando di delineare le storie e il

Uscire fuori, scappare dentro

1. Marco e il cruciverba Quando entro in un carcere qualunque, più o meno malandato, più o meno moderno, penso a quello che mi disse un detenuto, Marco, qualche anno fa. Era appena passata l’estate. Faceva un po’ meno caldo e nelle celle si cominciava a respirare meglio. Parlo di lui perché ho potuto registrarlo. Posso trascrivere le sue parole, che non sono diverse da quelle che ho sentito in

Le poesie e i racconti delle ragazze della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino

La vita che aspetta Era il 26 gennaio del 2012, una data da lungo tempo attesa da Sam. Negli ultimi dieci anni aveva contato reiteratamente i giorni che lo avevano separato da quella data.  A tal proposito teneva un calendario sul tavolo sul quale contrassegnava i giorni che passavano. A volte passavano veloci e a volte lenti, come nei weekend durante i quali era stato difficile trovare qualcosa da fare

Restituzione dell’esperienza

L’adesione nell’Anno Scolastico 2018/2019 dell’Istituto Penale Minorile di Potenza al progetto patrocinato dal CESP in collaborazione col Salone Internazionale del Libro di Torino “Adotta uno scrittore” ha rappresentato una valido momento di crescita per i ragazzi componenti la classe delle 825 h. e si è configurato come una stimolante opportunità di incontro e riavvicinamento al mondo della lettura. Riflettendoci, forse nessun ragazzo libero, che abbia la possibilità di uscire, vedere i coetanei, frequentare luoghi di