Carlo Greppi (Torino, 1982), storico e scrittore, collabora con Rai Storia e con la Scuola Holden, è socio fondatore dell’associazione Deina e presidente dell’associazione Deina Torino, con le quali organizza percorsi formativi per studenti nelle storie e nelle memorie del Novecento. Il suo libro L’ultimo treno. Racconti del viaggio verso il lager (Donzelli 2012) ha vinto il premio “Ettore Gallo”, destinato agli storici esordienti. Ha pubblicato il saggio Uomini in grigio. Storie di gente comune nell’Italia della guerra civile (Feltrinelli 2016) e i romanzi per ragazzi Non restare indietro (Feltrinelli 2016, premio Adei-Wizo, sezione ragazzi) e Bruciare la frontiera (Feltrinelli 2018). A ottobre 2017 ha vinto il premio “DIG Awards – Documentari, Inchieste, Giornalismi”, con il film-maker Giampaolo Musumeci, per lo sviluppo di un progetto di documentario intitolato No Border. Militanti ai confini dell’Europa. È in corso di pubblicazione il suo saggio 25 aprile 1945 (Laterza 2018).

Per le scuole secondarie di secondo grado