Posts From RedazioneAlfieri

Per avvicinarsi alla lettura? #adottaunoscrittore

  “La battaglia per la lettura è una delle più importanti che l’Italia deve portare avanti e comincia proprio dalla scuola”.Con questa frase Nicola Lagioia, direttore del Salone del Libro, ha presentato il progetto Adotta uno scrittore, che porta gli autori a contatto con studenti e scuole carcerarie di tutta Italia. Il progetto vuole rendere i partecipanti protagonisti della lettura sfatando il mito dello scrittore distaccato dalla realtà.Incontrare gli autori

Un romanzo normalmente rivoluzionario

È una torrida giornata di luglio quando Giovanni Dozzini si affaccia alla finestra e vede un gruppo di immigrati che cammina in fila indiana; gli viene subito da chiedersi dove essi stiano andando, si mette al computer e inizia a scrivere. Così l’autore di Perugia, ospite oggi presso il Salone del Libro, ha trovato l’ispirazione per il suo ultimo romanzo “E Baboucar guidava la fila“, nel quale egli cerca di

Comix games 2019

Salve a tutti Comixiani e Comixiane, come avviene ogni anno al Salone del Libro di Torino oggi, 13 maggio 2019, si è tenuta la finalissima dei Comix games presentata da Andrea Delmonte. Si tratta di una gara di ludolinguistica a cui hanno preso parte gruppi di studenti provenienti da tutta Italia. I ragazzi hanno affrontato alcune prove, quali la stesura di un  tautogramma (tema con parole che iniziano tutte con

Come “evadere” dal carcere

Evadere, evadere, evadere, evadere, evadere. Come un martello pneumatico la mente dei detenuti spesso si ferma e ripete. Evadere. Luigi Giannelli, ospite di oggi in sala Magenta al Salone, è ispettore superiore della Polizia Penitenziaria, dal 1987 in servizio presso il carcere romano di Rebibbia, una struttura che ospita circa 1500 detenuti maschi, dove di giorno le celle vengono tenute aperte. All’aperto ci sono spazi dedicati allo sport, e al

Non è molto ma è un lavoro onesto

Partire da un intento moralmente sbagliato per giungere alla realizzazione di una piattaforma digitale che oggi semplifica la vita a migliaia di studenti: questo il percorso di Daniele Grassucci, ideatore dell’ormai notissimo Skuola.net, che – senza peli sulla lingua-  racconta i motivi che l’hanno spinto a intraprendere questa carriera.  Era infatti solo un giovane studente del liceo scientifico quando parlando con il suo vicino di banco gli venne l’idea di creare

Petra Hartlieb e la sua meravigliosa libreria

L’incontro con l’autrice Petra Hartlieb, che oggi 13 maggio si è tenuto nella sala internazionale del Salone del Libro di Torino, si è sviluppato come una piacevole chiaccherata tra libraie. Infatti la scrittrice Viennese è, da ormai 15 anni, la fiera propietaria di una libreria collocata nella periferia della capitale austriaca e oggi attravero le domande di due colleghe italiane (Sara Lanfranco e Beatrice Dorigo) ha presentato ai visitatori del

La leggerezza della terza età

“Terzo tempo” è una collana di romanzi d’amore i cui protagonisti sono accomunati dalla riscoperta del sentimento in età già matura. La casa editrice Giunti, accettando la proposta di Lidia Ravera, pubblicherà quattro romanzi durante l’anno corrente, e ben sei nell’arco del prossimo. L’autrice, scrittrice da più di quarant’anni, sceneggiatrice e “talent-scout”, ha individuato accoppiate vincenti di “romanziere” e “non-romanziere”, riuscendo quindi a bilanciare visioni diverse dello stesso tema e

In cammino verso la democrazia

Oggi in Sala Azzurra si è tenuto l’incontro “In Cammino per la democrazia; i relatori hanno affrontato il tema dell’immigrazione e di come ormai si stia diffondendo un odio sempre più comune nei confronti di persone che non cercano altro se non pace e tranquillità. A raccontare la sua esperienza è stato Ahmed Abdullahi: dopo aver lasciato la Somalia egli ha raggiunto dopo diversi mesi di viaggio nel deserto l’Italia.

La parola come rimedio alla violenza quotidiana

“Diversi fuori, uguali dentro”: Potere alla Parola, il concorso annuale lanciato dall’associazione Se non ora quando, quest’anno ha scelto come tema la discriminazione con tutte le sue conseguenze. Il progetto consiste in una campagna di prevenzione e sensibilizzazione agli stereotipi di genere e propone ai giovani di scuole medie e superiori di realizzare dei racconti a fumetti o graphic novel basati su questo tema. L’obiettivo era dar vita a “storie

I Curdi: un problema complesso

L’incontro tenutosi nella Sala Bronzo si è aperto con l’intervento di Murat Cinar, un ragazzo turco proveniente da Istanbul, che ha voluto condannare la disinformazione come la principale causa della discriminazione di cui abbiamo sentito e sentiamo parlare sempre più spesso. Quindi ha proseguito nell’introdurre Antonella De Biasi, l’autrice di “Curdi: la nazione che non c’è”, che ha esordito descrivendo il suo libro come il racconto una parte di realtà