Posts From Redazione2019

Quando ti ho vista mi sono emozionata

Ci sono piccole azioni che hanno importanti conseguenze. E così è successo per quella mail con cui candidai alla proposta “Adotta uno scrittore” la classe prima della scuola primaria di Costigliole d’Asti, nella speranza di portare una ventata di aria buona ai miei piccoli alunni impegnati nel faticoso percorso di apprendimento delle strumentalità di base della letto-scrittura. E di cose buone ne sono arrivate molte e inaspettate: una copia gratuita

Le poesie e i racconti delle ragazze della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino

La vita che aspetta Era il 26 gennaio del 2012, una data da lungo tempo attesa da Sam. Negli ultimi dieci anni aveva contato reiteratamente i giorni che lo avevano separato da quella data.  A tal proposito teneva un calendario sul tavolo sul quale contrassegnava i giorni che passavano. A volte passavano veloci e a volte lenti, come nei weekend durante i quali era stato difficile trovare qualcosa da fare

Volevo tanto e non sapevo niente

È la frase che riassume meglio tutta la storia di Sekù, un giovane africano nato nella città di Bamako, costretto a scappare dopo la morte del padre, a fuggire dalle minacce dello zio Madu che, pur di ereditare le mucche – e quindi il lavoro – del fratello Jibrìl, avrebbe ucciso il nipote. Ed è così che inizia il suo viaggio, all’insegna della paura, degli incontri, della speranza in un

Gli studenti si presentano

Mi chiamo Ludovica Fraschilla, ho 18 anni e frequento l’ultimo anno del liceo scientifico “Majorana-Arcoleo” di Caltagirone. Fin da piccola ho avuto una frenetica passione per la lettura e soprattutto per la scrittura. Vivo a Vizzini, un piccolo paese vicino Catania, nonché il paese natio di Giovanni Verga e forse per questo, crescendo tra rappresentazioni teatrali e “manifestazioni Verghiane”, ho sviluppato questo amore per i libri. Purtroppo, i vari impegni scolastici,

La 1^ cucina incontra Francesca Diotallevi

Per il primo anno l’Apro Formazione Professionale di Alba (CN) ha partecipato all’iniziativa “Adotta uno scrittore”. La prima cucina ha adottato Francesca Diotallevi ed il suo romanzo “Dai tuoi occhi solamente”. Negli incontri del 2 e del 3 maggio i ragazzi hanno potuto scoprire la vita e le opere di Vivian Maier, fotografa statunitense e successivamente si sono cimentati nella fotografia, utilizzando una Rolleiflex messa a disposizione dall’autrice. Sono state

Incontro con l’adottata Marta Baroni

“Marta, amo il tuo lavoro. Ti volevo dire da una persona che ama con tutto il cuore disegnare che quest’esperienza mi è piaciuta un mondo. Love draw!” Elizabeth Calin “Quello che mi è piaciuto di più di questo laboratorio è stato vedere i primi schizzi del libro di Uma e incontrare la scrittrice, Marta Baroni. Io mi sono divertito molto perché sono stato intervistato dal regista. Non vedo l’ora che

Ricordati com’eri

Manca una settimana al mio arrivo a Torino per il progetto ‘Adotta uno scrittore’, con la 5D della Pietro Baricco. Provo ad immaginare come sarà la mia classe… Come ogni volta prima dell’incontro sento quella vocina nella testa che sibila: “Ce la farò?” Sono persa tra i miei pensieri quando ricevo un audio su WhatsApp dalla maestra: una ventina di bambini e bambine gridano in coro “Grazieeeeeee!!!” Mi dicono che il mio

Restituzione dell’esperienza

L’adesione nell’Anno Scolastico 2018/2019 dell’Istituto Penale Minorile di Potenza al progetto patrocinato dal CESP in collaborazione col Salone Internazionale del Libro di Torino “Adotta uno scrittore” ha rappresentato una valido momento di crescita per i ragazzi componenti la classe delle 825 h. e si è configurato come una stimolante opportunità di incontro e riavvicinamento al mondo della lettura. Riflettendoci, forse nessun ragazzo libero, che abbia la possibilità di uscire, vedere i coetanei, frequentare luoghi di

Parlare di storia in un carcere (di massima sicurezza)

Non so chi ho davanti. Non sono tenuta a saperlo. Sono uomini che passeranno gran parte delle loro vite in carcere, magari per reati che io stessa considererei senza appello, eppure il carcere mi sembra comunque la peggiore soluzione per loro, per me che li incontro. Vado a parlare del mio lavoro di storica. Lo faccio a partire dal mio libro Piccola città che è la storia dell’eroina nell’Italia del

Il programma dell’AULA 2030 al SalTo 19

Leggere rende liberi lo sappiamo ma anche saper usare bene la tecnologia e avere consapevolezza degli strumenti digitali diventa indispensabile per accrescere la conoscenza e aiutare i nostri ragazzi a leggere il mondo: sono questi principi che ispirano il lavoro di questa Redazione. Propio al tema dell’educazione civica digitale daremo molto spazio quest’anno, il filo conduttore con cui interpretiamo il tema del Salone 2019, Il gioco del mondo. Per questo