Posts From Redazione2018

I condannati a morte della Repubblica Italiana

“Il massimo che possono farmi è ammazzarmi. E allora?” -Don Giuseppe Puglisi Antonella Mascali prova, col suo libro Vi aspettavo, a darci una visione unica di quelle che sono le vittime di mafia e terrorismo: eroi solo da morti. C’è qualcosa che accomuna tutti loro; non solo la voglia di lottare per un’Italia migliore, ma una grande solitudine e la convinzione che negli occhi della mafia, del terrorismo o di chi

Giovani artisti-lettori scatenano la loro creatività: booktrailers

Cinema e letteratura non sfruttano lo stesso linguaggio, ma spesso entrambi suscitano visioni ed emozioni. Le immagini sono un mezzo potentissimo per esprimersi quando le parole non bastano e i Booktrailer uniscono i mondi della letteratura e del cinema per valorizzarli, ma anche per invogliare le persone alla lettura I Booktrailer sono come veri e propri trailer cinematografici, spesso utilizzati dagli editori per pubblicizzare i libri, ma ultimamente molti appassionati

“Sono pochi i Londinesi che non fanno qualcosa per gli altri”

“Ho girato Londra in lungo e in largo. Per capire una città bisogna conoscerne l’anima. Compro il cibo per strada, uso i mezzi pubblici, mi siedo su una panchina di un bar e osservo, odoro, ascolto, così l’anima del luogo mi inebria.” Il video di presentazione dell’incontro con Simonetta Agnello Hornby colpisce lo spettatore rendendolo partecipe della sua storia. Inizia così un percorso sul suo nuovo libro “La mia Londra”, che si

Giovanni Pacchiano presenta “Era un altra stagione amore mio”

Il nuovo libro di Giovanni Pacchiano, presentato oggi al Salone Internazionale del Libro, parla di un’ amicizia e di un amore nati nell’epoca delle proteste studentesche, negli anni sconvolti dall’assassinio di Giacomo Feltrinelli e dallo stupro di Franca Rame. L’autore, come lui stesso afferma, non voleva scrivere un libro che trattasse di politica, ma che parlasse dei sentimenti e delle vicende personali di due ragazze, un po’ “birichine”,  che per

L’Europa Nonostante, dialogo con Eugen Ruge

Lo scrittore tedesco Eugen Ruge discute con Andrea Bajani e i ragazzi di “L’Europa a sedici anni” la quarta delle dieci parole scelte dal gruppo di studenti italiani e berlinesi per parlare d’Europa: Nonostante. Nel frattempo Ruge ne approfitta per parlare anche del suo libro In tempi di luce declinante: una famiglia, quattro generazioni, un secolo di storie e di storia della Germania, disseminato da veri e proprio crolli (primo

One man show di Guido Catalano a Mezzogiorno di Fuoco

  Sfida all’ultimo sangue oggi al salone del libro, tra il “sig. Guido” e il “dott. Catalano”, entrambi prodotto della geniale mente del famoso poeta torinese, che si è ritrovato solo ad affrontare lo slam poetico di Mezzogiorno di Fuoco, poiché il suo avversario Alessandro Broggi, per motivi a noi oscuri, non si è presentato. Catalano si trova dunque a dover sfoderare tutta le sue abilità di cabarettista per riuscire

L’insostenibile essenza della leggerezza

Spero che Milan Kundera non me ne abbia male se modifico il titolo de “L’insostenibile leggerezza dell’essere”, ma l’espressione mi sembrava adatta a descrivere la mostra organizzata dal Liceo Classico Cavour di Torino, collocata dietro l’Arena Bookstock. Il CFC (Concorso Fotografico Cavour) ha dato la possibilità agli studenti di tutti gli istituti superiori di utilizzare la fotografia come mezzo artistico per esprimere la loro idea di leggerezza: il risultato è

Il traduttore, un trapezista sospeso fra invisibilità e silenzio

Quando parliamo del passato, pensiamo sempre che esso stia alle nostre spalle, mentre il futuro sia qualcosa che ci corre davanti. Al contrario, ci racconta Elena Loewenthal, mediatrice dell’incontro, nella Bibbia l’orientamento del tempo è esattamente il contrario, poiché in ebraico il passato ci sta di fronte e il futuro, invece, rimane alle nostre spalle per la sua enigmaticità. Cos’è un classico al giorno d’oggi? Ha senso riproporre sempre nuove