Da qualche tempo si è diffusa l’idea che per ottenere attenzione bisogna abbassare il livello di complessità nei ragionamenti e nelle proposte culturali. Pur non sentendomi di smentire questa convinzione, la metto in dubbio ogni volta che ho occasione di partecipare ad incontri con gli studenti nelle scuole italiane. La sensazione che “abbassare il livello” sia una scelta sbagliata l’ho provata mercoledì 10 aprile durante l’incontro con i ragazzi dell’Istituto “Sergio Ronco” di Trino Vercellese, seconda puntata del mio percorso in “Adotta uno scrittore”, Salone Internazionale del Libro di Torino.

Parlando dell’opera di Beppe Fenoglio e rispondendo alle domande degli studenti relative alla biografia dello scrittore piemontese, il discorso si è allargato alla vita e alle scelte di vita. E’ da questa porta che ho fatto entrare altri scrittori e altri libri, classici della Letteratura che possono ampliare l’orizzonte del pensiero e rivelarsi preziosi alleati quando ci si appresta a entrare nell’età adulta. L’attenzione che i ragazzi hanno manifestato per La linea d’ombra di Joseph Conrad, per Lo straniero e Il Mito di Sisifo di Albert Camus, testi da me proposti, mi ha fatto riflettere. Le tematiche novecentesche affrontate in questi capolavori non sono parse ai ragazzi argomenti distanti dalla loro esperienza di vita.

L’estraneità che separa l’uomo dal mondo, la consapevolezza che “tutto ciò che esalta la vita ne accresce, nello stesso tempo, l’assurdità”, l’inesperienza che da giovani si paga a prezzo troppo alto, sono temi che i ragazzi hanno compreso. Le domande e le riflessioni che hanno elaborato mi hanno confortata riguardo al mio esperimento che descriverei così: un tentativo di alzare il tiro e di tracciare, attraverso la Letteratura, un sentiero verso sani dubbi e risposte articolate che evitino la semplificazione e la banalizzazione a cui troppo spesso assistiamo.

Ringrazio  la Prof.ssa Elena Pollon e i suoi allievi che mi hanno ospitata per un pranzo in aula.

Felice di rivedervi lunedì 15 aprile per il terzo e ultimo incontro a scuola

 Laura Calosso

Leggi anche la prima puntata, di Laura Calosso

Leggi anche i commenti della classe dell’Istituto Sergio Ronco di Trino Vercellese che la ha adottata

Leggi anche la terza puntata di Laura Calosso

Leggi anche i commenti dei ragazzi dopo l’ultimo incontro

Leggi anche i commenti dell’insegnante Elena Pollon