“In un momento linkotico come questo, di contatti leggeri, è facile essere spaventati davanti davanti a dei legami duraturi, diventa un concetto che si frequenta di meno, di cui si ha più paura.”

Virginia Virilli 

“Nonostante l’agitazione iniziale, l’esperienza è stata decisamente positiva. Virginia è simpatica ed è stata capace di farmi sentire perfettamente a mio agio, pur avendo discusso di temi importanti (e anche talvolta difficili da analizzare) come la complessità dei legami ed il rapporto con la scrittura ed il pubblico. Lo rifarei sicuramente, magari per approfondire gli argomenti riguardanti il romanzo di cui purtroppo non abbiamo potuto parlare ampiamente, a causa della mancanza di tempo.”

Angelica D’Amelio, scuola Cavour

Foto di Ornella Orlandini

Lettere realizzate da Katharina Januschewski