L’ultimo giorno del Salone Internazionale del Libro si è tenuta la presentazione del nuovo libro “100 chef x 10 anni” di Paolo Marchi, scrittore, fotografo e giornalista che per la prima volta dedica un volume alla grande cucina italiana di oggi e di domani, descritta attraverso i ritratti di cento personalità che hanno cambiato il mondo della nostra ristorazione.

I cuochi sono citati in ordine alfabetico in modo da essere posti sullo stesso piano, si parte con la “A” di Fabio Abbattista noto chef della Franciacorta, per giungere infine alla “Z” di Pietro Zito: tra i due estremi brilla il nome di Daniela Cicioni, diplomata “cuoca naturale” alla scuola La Sana Gola che grazie alle conoscenze in macrobiotica e in scienze della nutrizione ha deciso di andare oltre alla semplice visione vegetariana della vita.

Durante questo appuntamento infatti la chef parla del mondo degli alimenti vegani e crudisti abbattendo i luoghi comuni, spesso al centro di aspri conflitti con i “carnivori” convinti, i quali non lo ritengono degno di essere chiamato cucina. Semplicità, gusto e colore, questi sono gli ingredienti delle grandi ricette di Daniela Cicioni che proprio sotto i nostri occhi ha dato una dimostrazione della sua bravura, preparando un piatto di cui in seguito è anche stato offerto un assaggio.

Interessante incontro che ha aperto gli occhi su un settore culinario differente, forse in gran parte ancora da scoprire.

Gabriele Ferro, Valentina Gallo